Moscato giallo
goldmuskateller
Nell‘Ottocento il Moscato giallo fu menzionato per la prima volta in Alto Adige. Con il suo profilo organolettico incentrato sulla noce moscata, a volte accompagnata da aromi di agrumi e profumi di zagara, il Moscato giallo non è solo un vino da dessert molto apprezzato, ma, nella versione secca, anche un ottimo aperitivo
Superficie di produzione:
91 ha
Area di coltivazione:
Prevalentemente in Oltradige e Bassa Atesina
Posizione preferita:
Nelle zone calde può crescere fino a una quota di 500 metri ss.l.m.
Temperatura di servizio:
8-12 °C
Abbinamenti consigliati:
dolci, formaggi maturi a muffa blu, o come aperitivo
weissburgunder
Superficie di produzione:
540 ha
Area di coltivazione:
Prevalentemente in Oltradige, Bassa Atesina e Valle dell’Adige
 
sauvignon
Superficie di produzione:
393 ha
Area di coltivazione:
Prevalentemente in Oltradige, Bassa Atesina e Valle dell‘Adige
 
gewuerztraminer
Superficie di produzione:
574 ha
Area di coltivazione:
Prevalentemente in Bassa Atesina, Oltradige e Valle Isarco
 
chardonnay
Superficie di produzione:
538 ha
Area di coltivazione:
Prevalentemente in Bassa Atesina, Oltradige e Valle dell‘Adige
 
pinot-grigio
Superficie di produzione:
629 ha
Area di coltivazione:
Prevalentemente in Bassa Atesina e Oltradige
 
riesling
Superficie di produzione:
77 ha
Area di coltivazione:
Prevalentemente in Oltradige, Valle Isarco, Val Venosta, Merano
 
sylvaner
Superficie di produzione:
73 ha
Area di coltivazione:
Prevalentemente in Valle Isarco
 
veltliner
Superficie di produzione:
27 ha
Area di coltivazione:
Prevalentemente in Valle Isarco
 
kerner
Superficie di produzione:
100 ha
Area di coltivazione:
Prevalentemente in Valle Isarco e Val Venosta
 
mueller-thurgau
Superficie di produzione:
211 ha
Area di coltivazione:
Prevalentemente in Valle Isarco, Bassa Atesina e Oltradige
torna su
Seguiteci ... ... ... ...