Lagrein
lagrein
Insieme al Pinot nero e alla Schiava, il Lagrein è uno dei vitigni rossi di punta dell’Alto Adige. È una varietà autoctona e produce un vino di grande carattere, prodotto soprattutto nella conca di Bolzano, che da diversi anni sta riscuotendo sempre più favori. Il Lagrein si distingue per i suoi aromi di frutti di bosco, ciliegia fresca e violetta, e al palato esprime una pienezza vellutata, impreziosita da una morbida acidità. Se affinato in piccoli fusti di rovere, sviluppa note speziate molto nobili che danno ulteriore smalto e carattere alle selezioni migliori. Nella versione rosée è noto anche col nome di Lagrein Kretzer.
Superficie di produzione:
451 ha
Area di coltivazione:
conca di Bolzano, Bassa Atesina, Oltradige, Valle dell’Adige
Allevamento:
gli impianti vecchi a pergola, quelli nuovi a spalliera
Posizione preferita:
terreni caldi alle quote più basse (sabbia, ghiaia o porfido di Bolzano)
Sinonimi:
nessuno
Temperatura di servizio:
10-12 °C Lagrein rosée, 16-18 °C Lagrein rosso
Abbinamenti consigliati:
cacciagione, carni rosse, formaggi stagionati
vernatsch
Superficie di produzione:
846 ha
Area di coltivazione:
tutto l’Alto Adige
 
blauburgunder
Superficie di produzione:
410 ha
Area di coltivazione:
soprattutto Bassa Atesina (Egna e Montagna), ma anche Oltradige, conca di Bolzano, Valle dell’Adige e Val Venosta
 
merlot
Superficie di produzione:
186 ha
Area di coltivazione:
prevalentemente in Bassa Atesina, Oltradige e conca di Bolzano, ma anche nella Valle dell’Adige
 
cabernet-sauvignon
Superficie di produzione:
158 ha
Area di coltivazione:
Bassa Atesina, Oltradige, conca di Bolzano, Valle dell’Adige
 
rosenmuskateller
Superficie di produzione:
15 ha
Area di coltivazione:
Oltradige, Bassa Atesina, conca di Bolzano, Valle dell’Adige
torna su
Seguiteci ... ... ... ...