Cabernet
cabernet-sauvignon
La coltivazione dei vitigni Cabernet iniziò in Alto Adige circa 150 anni fa. Grazie a una riduzione sistematica delle rese, oggi il Cabernet prodotto in Alto Adige si distingue soprattutto per i suoi aromi di ribes nero, mora e spezie, con un tocco di pepe che ne impreziosisce la complessità. La sua struttura vigorosa ne fa uno dei vini rossi altoatesini che si prestano meglio all’invecchiamento.
Superficie di produzione:
158 ha
Area di coltivazione:
Bassa Atesina, Oltradige, conca di Bolzano, Valle dell’Adige
Allevamento:
prevalentemente a spalliera
Posizione preferita:
vigneti caldi in fondovalle, su terreni argillosi o pietrosi
Sinonimi:
nessuno
Temperatura di servizio:
16 - 18 °C
Abbinamenti consigliati:
selvaggina da penna, agnello, piatti di carne classici, formaggi stagionatiHartkäse
vernatsch
Superficie di produzione:
846 ha
Area di coltivazione:
tutto l’Alto Adige
 
blauburgunder
Superficie di produzione:
410 ha
Area di coltivazione:
soprattutto Bassa Atesina (Egna e Montagna), ma anche Oltradige, conca di Bolzano, Valle dell’Adige e Val Venosta
 
lagrein
Superficie di produzione:
451 ha
Area di coltivazione:
conca di Bolzano, Bassa Atesina, Oltradige, Valle dell’Adige
 
merlot
Superficie di produzione:
186 ha
Area di coltivazione:
prevalentemente in Bassa Atesina, Oltradige e conca di Bolzano, ma anche nella Valle dell’Adige
 
rosenmuskateller
Superficie di produzione:
15 ha
Area di coltivazione:
Oltradige, Bassa Atesina, conca di Bolzano, Valle dell’Adige
torna su
Seguiteci ... ... ... ...