È il connubio tra la globalità delle caratteristiche territoriali, geografiche e climatiche e la sapiente modalità di coltivazione dei vignaioli altoatesini, capaci di catturare le peculiarità della singola zona vinicola, a determinare la personalità del vino altoatesino. Ogni varietà di vino dell'Alto Adige rivela lo stile inconfondibile dei viticoltori e della cantina di produzione.

Il carattere unico della viticoltura atoatesina sta anche nella spettacolare varietà dei suoi vitigni e dei suoi vini. Da un territorio vitivinicolo modesto per estensione, nascono vini sorprendenti – in particolare i bianchi, che da anni figurano all’apice delle classifiche italiane. Di grande equilibrio e tipicità, sono soprattutto quelli ottenuti da vitigni come il Pinot bianco, il Gewürztraminer e il Sauvignon. Ma anche diversi Chardonnay e Pinot grigi affinati in barrique sono ormai apprezzati a livello mondiale. Tra i rossi, oltre alla Schiava, fresca e fruttata, spiccano l’autoctono Lagrein e il Pinot nero.

Una specialità ancora poco nota è lo spumante altoatesino, ottenuto dai tre vitigni Chardonnay, Pinot bianco e Pinot nero. E come non ricordare i vini da dessert, vinificati prevalentemente da uve Moscato rosa, Moscato giallo e Gewürztraminer, che fanno regolarmente furore ai concorsi del settore.