wandern-algund

Sentiero enodidattico di Lagundo

Anticamente i vigneti e i frutteti dell'Alto Adige venivano irrigati con un sistema di canali, chiamati Waal (rogge). L'industrializzazione portò poi all'invenzione di metodi d'irrigazione tecnicamente più efficaci, ma le rogge continuano a esistere: oggi sono usate come una sorta di "tracciato" per passeggiate ed escursioni. Uno di questi "sentieri d'acqua" (Waalweg), che si snodano affiancando i Waal soprattutto nella zona di Merano, è il sentiero enodidattico di Lagundo. L'escursione comincia al Waalweg di Lagundo e conduce, sempre costeggiando la roggia, al sentiero Schlundenstein e al ristorante Leiter am Waal. Chi cammina lungo l'itinerario vede la storia di questo paesaggio viticolo e culturale prendere vita sotto i suoi occhi, grazie alle semplici tavole informative lungo il percorso. Queste raccontano del Waal di Lagundo, di antichi vitigni e della figura del Saltner, il guardiano dell'uva appena vendemmiata. Usanze e credenze sono strettamente intrecciate alla vinicoltura, così come lo sono gli animali e le piante che vivono nei vigneti attorno a Merano. Un mondo ricco e in continua attività: tutto da scoprire.
Punto di partenza:
Café Konrad, Waalweg di Lagundo
Lunghezza:
1,4 km
Dislivello:
130 m
Durata:
1 h
Difficoltà:
facile

Informazioni:
Associazione turistica Lagundo
Tel. +39 0473 448 600
info@algund.com
torna su
Seguiteci ... ... ... ...