Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
11.07.2017

Dove viticoltura ed estetica si incontrano

Futuristiche, sostenibili e diverse: alcune cantine assolutamente da visitare

Sono sempre di più le tenute, le cantine e le cooperative che decidono di portare accenti nuovi tra mura storiche, combinando viticoltura tradizionale ed estetica per dar vita a nuove forme architetturali all’insegna della sostenibilità.

Ne è un esempio la nuova cantina della tenuta Manincor, che si sviluppa su tre piani sotterranei, lasciando visibili all'esterno solo la sala degustazione e il punto vendita: una perfetta simbiosi tra architettura antica e moderna con splendida vista sul lago di Caldaro.

Connubio tra nuovo ed antico anche per la tenuta Pfitscher, di Montagna, che all’insegna del motto “Modernità e tradizione” è diventata la prima cantina certificata “CasaClima Wine” d’Italia.

Alcune cantine si caratterizzano invece per il loro design futuristico: è il caso ad esempio della Cantina Tramin, la cui struttura in acciaio verde cinge simbolicamente le vigne circostanti. Un altro edificio degno di nota è quello della Cantina Valle Isarco: qui il nuovo ampliamento in cemento e la costruzione originale sono stati rivestiti con uno strato di intonaco rosso-grigio fortemente strutturato che simboleggia il legame con il territorio.
Un altro assaggio?
Altre cose da sapere sul mondo vinicolo dell'Alto Adige
News

Veri intenditori

Il mondo del vino è plasmato da moltissime sfaccettature, fatte di gusti, aromi, colori, ma anche di storia e informazioni. La
News

Il vino tra curiosità e tradizioni

Da 3.000 anni il vino caratterizza il paesaggio altoatesino, ha influenzato la cultura locale e vive un costante processo di cambiamento. Nonostante ...
Torni all'elenco