06.04.2017

Il vino perfetto da abbinare ai classici pasquali

Vini selezionati accompagnano i buongustai durante la Pasqua

Pasqua porta con sé una serie di usanze locali. La ricerca dell’uovo pasquale e la battaglia delle uova sono solo due dei rituali che caratterizzano la Pasqua da generazioni. Ne fanno parte anche particolari pietanze, che vengono servite comunemente per questa festa. Ancora meglio se accompagnate da un buon bicchiere di vino.

Tradizionalmente il “Geweichte” segna l’inizio del banchetto pasquale. Si tratta di antipasti freddi di vario genere che durante la solennità vengono portati in Chiesa. Uova, prosciutto, pane di Pasqua (Fochaz) o cren. Come i piatti tradizionali, anche l’abbinamento di vino è tipico della regione: il Vino Alto Adige Schiava, leggero e a basso contenuto tannico, è perfetto per l’occasione.

Un altro classico della cucina pasquale sono gli asparagi con il prosciutto di Pasqua e la salsa bolzanina. Secondo la ricetta regionale, anche la scelta del vino cade preferibilmente su un vino locale, come un Sauvignon Alto Adige o un Pinot bianco Alto Adige. La tonificante acidità e gli aromi fruttati di mela o di pesca arricchiscono l’esperienza gustativa.

Anche l’agnello è strettamente legato alla Pasqua, simbolo di purezza e innocenza nel credo cristiano, in ricordo della morte di Gesù Cristo, Agnello di Dio, morto senza colpa sulla Croce per la salvezza degli uomini. La festa della Resurrezione viene accompagnata volentieri da un Pinot nero Alto Adige. Gli aromi di frutti di bosco sono perfetti per accarezzare ulteriormente il palato.
Un altro assaggio?
Altre cose da sapere sul mondo vinicolo dell'Alto Adige
Terra di vini

Un sigillo di valore

L’Alto Adige ha un vero e proprio primato italiano. Oltre il 98% della superficie viticola è certificata DOC. I
Torni all'elenco