Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
10.03.2017

Le novità di Prowein 2017

Un vino da singolo vigneto, un vino con un nuovo packaging e un vino in edizione limitata in première a Düsseldorf

I vigneti sparsi tra montagne e cipressi, i terreni caratteristici e il clima alpino-mediterraneo favoriscono la produzione di vini aromatici e di prima qualità in Alto Adige. Una selezione di questi verrà presentata da 33 produttori di vini altoatesini in occasione della fiera Prowein 2017 di Düsseldorf. La più importante fiera di vini e liquori si terrà dal 19 al 21 marzo e rappresenta l’ombelico del mondo del vino e l’occasione per presentare tre importanti novità:

L’autoctona varietà di vite Lagrein è intrinsecamente legata al capoluogo di provincia, Bolzano. Qui risiede anche la Tenuta e Cantina Muri-Gries, che si è dedicata alla coltivazione del Lagrein e del suo affinamento. Così è nato il Lagrein Riserva “Abtei Muri” DOC 2014, proveniente al 100% dal quartiere storico di “Moritzing”. Si tratta di una zona precisamente delimitata, in cui prevalgono un microclima e una geologia uniforme.

Il marchio di Franz Haas è rappresentato da nuove etichette con forte carica espressiva, ideate dal celebre pittore e architetto italiano Riccardo Schweizer, il quale ha collaborato con artisti quali Picasso, Chagall, o Le Corbusier. Un’ulteriore particolarità è l’alta quota dei vigneti. L’ultimo vigneto di Pinot Nero è stato piantato a ben 1150 metri di dislivello. “Manna 2015” festeggia il suo 20° compleanno e alla fiera Prowein sarà presentato con una nuova confezione.

La Cantina Kaltern Kellerei è rappresentata dal vino “kunst.stück”, un Pinot Bianco proveniente da vigneti collinari sopra il paese di Caldaro a 550 m. Si tratta di un’edizione limitata, disponibile per la prima volta sul mercato tedesco, imbottigliata in formato magnum e provvista di un’etichetta artistica. Inoltre, il maggiore produttore di vini di Caldaro, presenta anche le nuove annate dell’assortimento.
Un altro assaggio?
Altre cose da sapere sul mondo vinicolo dell'Alto Adige
News

Bici e vino: un’accoppiata vincente

Bicicletta e vino: a prima vista un’accoppiata improbabile. La bici è sinonimo di vita attiva, relax e movimento; mentre il vino è sinonimo di ...
News

Lo sci diventa (quasi) superfluo

Sciare sulle Dolomiti è un’esperienza imbattibile. Ma quando allo sci si aggiunge una degustazione di eccellenti Vini Alto Adige, la giornata diventa ...
Torni all'elenco