Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
20.10.2017

Tasting Lagrein 2017

Tre premi assegnati: uno per ognuna delle tipologie più tipiche del Lagrein di Alto Adige

Si è tenuta il 19 ottobre a Bolzano, per il quarto anno consecutivo nel contesto della Fiera “Hotel 2017”, la degustazione dedicata al Lagrein nell’ambito di Vinea Tirolensis, la manifestazione che coinvolge ogni anno oltre 70 Vignaioli dell’Alto Adige.

Nove giornalisti ed esperti del settore hanno valutato in tutto 68 vini. Tra questi sono stati premiati i tre più meritevoli delle categorie Lagrein, Lagrein Riserva e Lagrein Rosato (noto in Alto Adige come “Kretzer”). “È stata una degustazione molto interessante: molto giovani le annate 2016, le riserve 2015 avevano belle espressioni, ben strutturate e complesse, per le 2014 come sapevamo è stata un’annata difficile e ne ho avuto conferma durante gli assaggi, interessanti e di buonissima qualità le annate più anziane come ad esempio la 2009.” – è quanto afferma il Presidente di giuria Christine Mayr, presidente AIS Alto Adige.

La categoria “Miglior Lagrein” assegna l’award al Gran Lareyn Lagrein 2015 di Loacker (azienda già vincitrice due volte in passato), per il suo Lagrein polposo e fruttato come sa essere il vitigno. Il “Miglior Lagrein Riserva” va invece a Erbhof Unterganzner di Josephus Mayr, già premiato due volte in passato, con il suo Südtiroler Lagrein Riserva 2015, complesso, strutturato e destinato a una importatnte longevità. Infine nella categoria “Miglior Lagrein Rosato (Kretzer)” a trionfare è Lagrein Rosé 2016 di Cantina Tramin, fresco, sbarazzino di grande bevibilità.

“Tre vini che rappresentano tre espressioni molto importanti del Lagrein, polposo, avvolgente, denso. Oppure di grande stazza e potenziale evolutivo come anche intrigante e immediato nella sua versione rosé“ – commenta così Pierluigi Gorgoni, curatore della rassegna e firma di Spirito DiVino.
Un altro assaggio?
Altre cose da sapere sul mondo vinicolo dell'Alto Adige
News

Protagonista il Vino Alto Adige

Il Vino Alto Adige è a volte elegante, a volte tradizionale, a volte fresco e nuovo; i paesi di esportazione hanno esigenze diverse, che il programma ...
Torni all'elenco