Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
06.02.2018

Uno sguardo dietro le quinte delle cantine altoatesine

Come una delle regioni vitivinicole più piccole d'Italia è diventata avanguardia nel panorama internazionale

Gli anni che vanno dal 1950 al 2000 hanno segnato in maniera significativa il mondo del vino in Alto Adige: anni di cambiamenti e nuove idee, anni vivaci ma spesso anche difficili che hanno posto le basi per il successo dei vini altoatesini. Ed è proprio agli ultimi cinquant’anni del secolo scorso che guarda il libro in lingua tedesca "Südtiroler Wein- und Kellereigeschichten” (Storie di vino e cantine in Alto Adige) di Herbert Taschler, autore e sommelier, che sottolinea la svolta significativa che ha caratterizzato il settore negli anni '90 in Alto Adige: una nuova generazione di pionieri ha improvvisamente rivoluzionato il mondo del vino in quel periodo, inaugurando una nuova era fatta di continua crescita e sviluppo dei grandi vini altoatesini, dai rossi più energici ai bianchi più famosi, diventati protagonisti della scena internazionale, dai vini da tavola ai DOC certificati, che negli anni hanno ottenuto un successo sempre crescente. E chi potrebbe descrivere questi cambiamenti meglio dei cantinieri altoatesini, veri pionieri che questi cambiamenti hanno avviato e sostenuto? Herbert Taschler dedica quindi il suo libro alla loro vita e alla loro opera, con quarantuno ritratti inediti di chi del vino è stato maestro e pioniere: dal visionario Alois Lageder passando per Adolf Werth fino ad arrivare ad Elena Walch dell’omonima cantina.

Il libro, già diventato un best seller, riporta poi una panoramica delle zone vinicole dell’Alto Adige e la descrizione delle caratteristiche proprie della produzione di vini DOC, senza tralasciare dati e informazioni precise.

Il libro sulla storia dei vini dell’Alto Adige (disponibile al momento solo in lingua tedesca) è edito dalla casa editrice Athesia. Cliccate qui per conoscere e acquistare on-line tutte le pubblicazioni.
Un altro assaggio?
Altre cose da sapere sul mondo vinicolo dell'Alto Adige
News

Trofeo Schiava dell’Alto Adige 2017

Lo scenario di alto design del vigilius mountain resort ha offerta la location ideale per le varie degustazioni in occasione del Trofeo Schiava ...
Torni all'elenco