Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 

Sopra c'è solo il cielo

Nell'Alta Val Venosta si trova il vigneto situato a maggior altitudine dell'intera Europa

È raro che per dei vigneti si registrino quote altitudinali a 4 cifre. L'azienda Calvenschlößl di Laces, nel Comune di Malles, ha cominciato la propria attività a 1.000 m s.l.m., ma nel 2013 ha fatto un ulteriore passo. O meglio: un passo più in alto. La vigna più "alta" d'Europa è stata messa a dimora a 1.350 m s.l.m., nella proprietà dell'Abbazia benedettina Marienberg, che è davvero molto erta.

Nel 2004, Hilde Van den Dries ha acquistato la tenuta Calvenschlössl. "Subito dopo abbiamo pensato di produrre vino biologico di qualità" - così Van den Dries. Più facile da dire che da fare: i vigneti non solo sono erti, ma sono anche distribuiti ad altitudini comprese tra i 970 e 1.005 m s.l.m.

Queste condizioni estreme si sono rivelate però anche un vero colpo di fortuna. L'esposizione a sud garantisce un "pieno" di sole alle viti e data l'altitudine le notti sono fresche: questi forti contrasti favoriscono un notevole accumulo di zuccheri e la formazione di un'accentuata acidità negli acini. In entrambe le vigne, inoltre, si punta non solo a vitigni PIWI (resistenti alle malattie fungine) - Solaris, Souvignier Gris, Zweigelt e cabernet Cortis, ma anche ad un cauto approccio alla natura. La coltivazione può quindi essere definita "olistica".

La stessa filosofia si segue anche in cantina: "La forza della fermentazione spontanea innescata dai ceppi naturali di lievito conferisce ai nostri vini l'inconfondibile raffinatezza e il carattere unico" - sottolinea Hilde Van den Dries. L'altitudine non è quindi l'unico ingrediente particolare del vino dell'azienda biologica Calvenschlössl di Laces.
"La forza della fermentazione spontanea che viene innescata dai ceppi di lievito naturale conferisce ai nostri vini la loro eleganza inconfondibile e il loro carattere unico".
Hilde Van den Dries, vignaiola presso l'azienda biodinamica Calvenschlössl
Weitere Informationen finden Sie unter calvenschloessl.eu

Conoscere i nostri vignaioli

Carattere, passione e dedizione per il vino