Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 

Kerner

Il poeta di carattere fra i vini bianchi dell’Alto Adige

Essendo un vitigno resistente al gelo, il Kerner è coltivato soprattutto alle quote più elevate della Val Venosta e della Val d’Isarco. È un incrocio tra Schiava e Riesling che deve il proprio nome al poeta tedesco Julius Kerner. Con le sue doti di pienezza e aromaticità, anche lui narra nel calice la sua poesia, soprattutto quando le sue note delicate di noce moscata emergono dal complesso degli aromi e il suo bouquet fruttato manifesta tutto il suo potenziale.
Coltivazione
104 ha
è la superficie coltivata a Kerner, pari al
1,9%
di tutta la superficie coltivata a viti dell’Alto Adige
Temperatura di servizio
10°C
minimo
-
12°C
massimo
Si abbina bene a
aperitivo
primi piatti
pesce alla griglia
piatti vegetariani
Terreno preferito
Terreni detritici in Val d’Isarco e Val Venosta, su pendii soleggiati a quote elevate fra 550 e 800 m s.l.m.
Le è venuta voglia?

Qui trova tutti gli aromi del Kerner dell’Alto Adige

Servizi
 
 
 
 
221 di 221 visualizzati
Qualche parente stretto
Altri vitigni bianchi dell’Alto Adige
Torni all'elenco