Un tetto comune per le cantine

11 cantine, 6350 ettari di vigneto, 5250 viticoltori

Sono 11 le cantine del Trentino che dal 1950 sono riunite nel consorzio Cavit, per una superficie totale non inferiore a 6.350 ettari coltivati da 5.250 famiglie di viticoltori. È chiaro: l'assortimento è estremamente ampio, ma - ciò nonostante - ci sono un paio di perle: in particolare il Vin Santo e lo spumante.

Inizialmente sono poche le cantine sociali che nel 1950 si riuniscono e danno vita ad un consorzio nel quale si devono mettere insieme le forze e sfruttare le sinergie. Col tempo diventa un modello, che richiama sempre più cantine. Oggi, Cavit orienta la viticoltura in gran parte del Trentino.

L'enologo responsabile, Anselmo Martini, è particolarmente orgoglioso della linea "Maso". "Questa linea è nata dalla collaborazione con i ricercatori della Fondazione Edmund Mach. Rappresenta il nostro prodotto top: veri cru, legati a un terroir ben definito" - così Martini.

L'assortimento di Cavit comprende oltre una dozzina di vini, che esprimono tutta la gamma tipica delTrentino. Si segnala come originalità il Vin Santo Trentino DOC, la cui vendemmia è tardiva e avviene a fine ottobre. Il consorzio Cavit è noto inoltre per i suoi spumanti, che si ottengono da diversi vitigni e che si producono seguendo il Metodo Charmat.
Via del Ponte 31,33, 38123, Trento
Tel. +39.0461.381791

www.cavit.it
Servizio di consegna
"Questa linea è stata messa a punto con i ricercatori della Fondazione Mach di San Michele all'Adige - si tratta della nostra produzione top - veri cru legati fortemente a un ben definito terroir".
Anselmo Martini, responsabile enologico di Cavit
Potete trovare ulteriori informazioni sotto www.cavit.it

Conoscere i nostri vignaioli

Carattere, passione e dedizione per il vino