Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 

Moscato rosa

Un cavaliere delle rose dal fascino mediterraneo

Il Moscato rosa giunse in Alto Adige dalla Sicilia 125 anni fa. Questo vino dolce, rotondo al palato, aromatico e complesso è una specialità assai apprezzata. Il suo profumo intenso di petali di rosa, fiori di tiglio e noce moscata, unito a un gusto fruttato e dolce, ne fanno il compagno ideale di parecchi dolci altoatesini. La coltivazione richiede molte attenzioni e le rese non sono mai troppo alte. Le uve vendemmiate, dolci al naturale, sono fermentate come un vino rosso.
Coltivazione
10 ha
è la superficie coltivata a Moscato rosa, pari al
0,2%
del totale della superficie coltivata a viti in Alto Adige
Temperatura di servizio
8°C
minimo
-
12°C
massimo
Si abbina bene a
dolci
Terreno preferito
Terreni alluvionali e detritici in zone ventilate e calde fino a 400 metri di quota
Le è venuta voglia?

Ecco i Moscati rosa più nobili dell’Alto Adige

Servizi
 
 
 
 
220 di 220 visualizzati
Qualche parente stretto
Altri vitigni rossi dell’Alto Adige
Torni all'elenco