Lagrein

Un fiore all’occhiello dell’Alto Adige, autoctono e robusto

Dopo essere quasi scomparso, negli anni Settanta il Lagrein ha iniziato ad ottenere sempre più consenso da parte dei consumatori. Questo vino autoctono e ricco di carattere affonda le proprie radici a Bolzano e piace soprattutto per la sua pienezza vellutata e la sua morbida acidità. Le note aromatiche si accompagnano a quelle di frutti di bosco, ciliegie fresche e violetta. Se affinato in botti piccole di rovere, il Lagrein esprime tutta la sua pienezza ed eleganza. Nella versione rosé è noto anche con il nome di Lagrein Kretzer.
Lagrein
Coltivazione
490 ha
è la superficie coltivata a Lagrein, pari al
8,9 %
del totale della superficie vitata in Alto Adige.
Temperatura di servizio
16°C
minimo
-
18°C
massimo
Si abbina bene a
selvaggina
manzo
formaggi stagionati
Lagrein
Terreno preferito
Sabbia, ghiaia e porfido bolzanino, in zone calde e a quote basse fino a 300 metri d’altitudine
Le è venuta voglia?

Qui trova il Lagrein corposo dell’Alto Adige nelle sue morbide variazioni

Servizi
 
 
 
 
 
0 di 0 visualizzati
Qualche parente stretto
Altri vitigni rossi dell’Alto Adige
Torni all'elenco