Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 

Pinot nero

La crème de la crème dei Pinot neri italiani

Il Pinot nero è una sorta di regina segreta fra i rossi dell’Alto Adige. Il suo profumo intenso di bacche rosse e scure, le note olfattive di chiodi di garofano e violetta, l’eleganza piena con cui avvolge il palato, ne fanno un vino di grande classe e presenza. Assai apprezzato è quello prodotto a Mazzon, vicino a Egna, ma anche il Pinot nero della Val Venosta sta facendo furore grazie ai suoi risvolti particolari. Le guide enologiche italiane più importanti concordano nell’assegnare all’Alto Adige la palma d’oro dei Pinot neri prodotti a Sud delle Alpi.
Coltivazione
470 ha
è la superficie coltivata a Pinot nero, pari al
8,6%
del totale della superficie coltivata a viti in Alto Adige
Temperatura di servizio
14°C
minimo
-
16°C
massimo
Si abbina bene a
selvaggina
agnello da latte
coniglio
formaggi stagionati
Terreno preferito
Pendii a quote medio-alte oltre i 400 metri, su terreni calcarei detritici
Le è venuta voglia?

Qui trova il Pinot nero in tutte le sue versioni prodotte in Alto Adige

Servizi
 
 
 
 
222 di 222 visualizzati
Qualche parente stretto
Altri vitigni rossi dell’Alto Adige
Torni all'elenco